Alta marea

E’ come trovarsi davanti alla tempesta quando invece si vorrebbe solo una spiaggia deserta con un mare piatto davanti, giusto due piccole onde per fare sottofondo.

 

Sentitevi in colpa, non sentitevi in colpa, non sentitevi affatto, non sentitevela, se non vi va in fondo me la cavo anche da sola, il fondo me lo scavo anche da sola.

Con i granelli di sabbia sotto le unghie, i palmi accartocciati come quella bozza che è rimasta sempre a metà, ma sotto l’acqua scorre come il tempo, mica si ferma.

La testa ci sta, ci entra dentro tutta e ci rimane, struzzo che non sono altro. La sabbia è umida ma mi graffia la faccia perchè è ruvida.

 

“Anche perché, molto probabilmente, è stanca, non ce la fa…”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...