Sassolini

Con le tasche e le scarpe piene di sassolini

li ho presi qua e là girando il mondo

per ricordarmi di ogni posto, ogni momento

vorrei essere leggera ma peso e rimango sempre più

attaccata al suolo, appiccicata sull’asfalto

come quando fa caldo e le scarpe affondano.

 

Nuoto nel liquido amniotico è ipnotico è onirico
linfatico simpatico empatico.

 

La sabbia che una volta mi sorreggeva sulla

spiaggia e mi faceva stare bene ora è mobile e mi

fa stare immobile, mi tiene ferma e mi fa affondare,

è un letto troppo morbido da cui non ci si può alzare.

Tiepida e avvolgente come una coperta d’inverno ma

è estate e non mi serve veramente.

 

Senza sensi e senza senso con gli occhi socchiusi
traspare solo un senso di trasandatezza sinaptica.

 

Il mare è lontano e non si fa toccare, così io rimango

asciutta a bocca asciutta. Il blu che ho in testa è grande

e vorrebbe uscire e farmici tuffare. Non vedo la fine,

l’orizzonte, ché distesa è verticale e mi trattiene come

il respiro che quel giorno avrei dovuto tenermi e stare zitta.

Metto le mani in tasca e giocherello coi sassolini.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...