Pioggia primaverile

L’odore inconfondibile che fa inspirare forte.
I cerchi lasciati sull’asfalto che diventa a pois.
L’aria fresca che stempera tutti (tutti?) i pensieri.
I vetri su cui le gocce scivolano via, piano.
La voglia di starci sotto e sentirla ticchettare.
Il pensiero che ci si può mischiare e confondere.
La convinzione che se c’è lei sono libera.
Il senso di leggerezza da rimettermi in tasca.

Ma poi espiro, ancora più forte, da tirarmi il volto giù.
I miei occhi sono color cemento e ho le guance vitree. Le mani in tasca vagano nel vuoto e non hanno a che appigliarsi, annaspano, si chiudono su loro stesse. Stare sotto di lei è mischiarsi e confondersi, per vedere se fra poco ci vorrà di meno a tornare chiari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...