Atmosferica I

Piego le gambe, le ginocchia in avanti le braccia indietro.

Tendo i muscoli e poi…SU!

Salto e vado via. Sì, vado via con tutta me stessa.

Salto in altissimo con le braccia tese all’insù e mi aggrappo a una nuvola di passaggio.

Volo via e sento subito il vuoto, un vuoto che mi abbraccia tutt’intorno.

Ho i capelli corti, in piedi, per aria, verdi come l’erba che non si stacca mai dalla sua terra.

Così la testa sta sotto coperta, ma pur sempre fra le nuvole.

Là non c’è il rischio di perdersi, ché la strada giusta non esiste. E nessuna cattiva strada da prendere.

Il Sole mi da i baci sul collo, sulla pelle nuda e sulle labbra.

Mi hanno insegnato “Non guardarlo in faccia” ma mi dispiace, splende ma è solo: gli sorrido.

Sotto vedo ancora il mondo: è colorato e vivace come la fantasia.

Ciao io sono in alto e sono distante, nella testa ho lo stesso spazio che c’è fra me e te.

Cosa vuoi farci? Sono fatta così.

Ma io da qui ti vedo. Sbircio fra una nuvola e l’altra i tuoi passi, il tuo percorso.

Righi dritto, mani in tasca e parole ben annodate in gola. Lo sguardo basso, cosa stai cercando?

Quattro calci a un sassolino, un sospiro al cielo.

E se i tuoi occhi incontreranno i miei allora verrà il temporale e io tornerò di nuovo con i piedi per terra.

Annuserò la pioggia e riabbraccerò la mia nuvola.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...