La solita solfa

Vederci solo a occhi chiusi. Sentire solo con il silenzio attorno. Provare, senza sapere quanto si può spingere.

 

Forse si è più forti se si sta scoperti, con il freddo e le intemperie che ti temprano e ti temperano. Appuntita, puntigliosa, gelida fin dentro. Con gli occhi sbarrati si è più gelidi, statue di sale. Con le labbra serrate si è più gelidi, non passano che spifferi, alitati come vento fra le fronde degli alberi.

Con le mani nelle mani, le dita nelle orecchie, la lingua fra i denti, tutto si trattiene e alla fine la testa è fra le nuvole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...