Fuga

Progetto la mia fuga insieme alle piastrelle.

Il gas vuole venire via con noi e si arrampica,

si struscia ma non sa stare composto.

Dita mie girate le manopole, tirate maniglie.

Seguite la retta di fuga che si perde all’orizzonte.

Perdetevi e trascinatevi dietro tutto il corpo.

La fuga di gas segnerà la fine del mondo.

La fuga dei cervelli segnerà la fine dell’umanità.

La fuga delle piastrelle segnerà la fine del mondo.

Programmare la propria carriera pensando oltre.

Oltre i limiti, oltreoceano, oltre gli altri.

Il cervello non ci sta: la fuga è all’orizzonte.

Rifuggo o mi rifugio. Stesa sul pavimento, le linee

mi guidano e le mie dita le seguono, dritte;

dritta sono io e le mie righe dentro cui fuggire.

La fuga di gas segnerà la fine del mondo.

La fuga dei cervelli segnerà la fine dell’umanità.

La fuga delle piastrelle segnerà la fine del mondo.

La fuga dei cervelli segnerà la fine dell’umanità.

La fuga di gas segnerà la fine del mio mondo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...