Su e giù

Non è che l’autunno sia brutto.

E’ solo troppo simbolico.

Con tutto quel cadere.

Le foglie morte creano un letto su cui appoggiarsi, farsi coprire, scoprire che si sta meglio sdraiati.

Quel buio che arriva prima di te a casa, quel freddo che ti tiene compagnia da quando ti alzi al mattino fino a quando ti rintani a letto.

Quel girotondo di idee che ti stringe in un cerchio sempre più piccolo intorno alla testa.

Ché poi si ritrovano tutte al centro, chiudi, chiudi, chiudi il cerchio e alla fine l’idea è sempre una.

No che non passa.

Un ponte lo attraverserò per arrivare dall’altra parte, che sia da destra a sinistra, nord e sud, su e giù.

E se non è un ponte, sarà l’aria stessa a portarmi via, come una foglia in autunno trasportata via dal suo albero nel vento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...