Corre voce, corri mano.

Dicono che non sia necessario asportare il respiro per rimanere senza fiato.

Dicono, che gli si spezza il cuore, ma poi continuano a palpitare.

Dicono anche che si fidano, ma la mano sul fuoco no.

Ma dico, ma come? Com’è possibile resistere? Non siamo nati tutti anfibi per poter stare sempre bene.

Annaspo sbracciandomi anche se dicono che sono al sicuro. Per me, dico, piove sempre sul bagnato.

 

Nell’anticamera del cervello cosa ci tenete voi? Un cassetto pieno di sogni? Un portachiavi di lettura? O il vuoto cosmico in cui vi rintanate quando siete soli?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...