Dichiarazioni d’intento

Ci sono attimi che ti allungano la vita. Non lo sanno e lo fanno lo stesso. Attimi senza presunzione, ricchi e saturi come un quadro di Arcimboldo.

Ci sono frasi che fermano il tempo, lo fossilizzano. E poi quella frase rimane in una teca, nemmanco potesse fermare il tempo per sempre.

Ci sono persone che ti fanno venire il dubbio, te lo fanno germogliare e lo annaffiano con la stessa regolarità di un buon contadino.

Ci sono attimi in cui una frase detta da certe persone stravolge i tuoi piani, sono gli scarabocchi infantili sui documenti importanti mentre si sta al telefono, belli quanto inaspettati e spontanei.

 

 

E poi ci sono interi giorni che sembrano attimi dilatati e stirati per provarne la resistenza

Per me non lo so

Il mondo è pieno di persone con una gamba tesa in avanti, per andare oltre, al futuro, o per fare lo sgambetto agli altri così da non rimanere indietro. O anche solo per fare un dispetto.

Il mondo è pieno di persone piene di carte da scartare e poche carte da giocare perchè sono in pochi quelli che nascono con un tris o una doppia coppia in mano.

Il mondo, comunque, va avanti, la gente si lascia trasportare come foglie cadute da alberi ormai grandi.
La gente, comunque, va avanti, cresce, fisicamente e psicologicamente; insieme a lei crescono anche i problemi, il rapporto è platonico ma direttamente proporzionale, proporzionato alle possibilità.

 

Questa gente in cui tutti si infilano ma non ci si ritrovano. C’è da perdercisi. Non sanno che si sta meglio fuori, fermi, a guardare la terra girare.
Girogirotondo-cascailmondo-cascalaterra-tuttigiùperterra.