non voglio niente

Non mi piace pensare di essere la stessa di dieci anni fa.

Non mi piace pensare di dover mollare di nuovo lo sport e arrendermi al fatto che il mio corpo non è idoneo.

Non mi piace pensare di dare le dimissioni in tronco e non presentarmi più al lavoro, cosciente del fatto che comunque non troverò di meglio.

Non mi piace pensare di aver sbagliato a tornare indietro, per quanto squattrinata ed erroneamente convinta che io mancassi a qualcuno nonchè che loro mancassero a me.

Non mi piace pensare di aver capito tutto, di aver fatto tutto, di non volere niente.

Non mi piace pensare di essere inutile per quanto sia vero. Nessuno è indispensabile e io ancor meno rendo la vita più facile a qualcuno, anzi.

Non mi piace avere 26 anni con la coscienza di una vita vissuta e non più con l’incoerenza di una 16enne in piena crisi adolescenziale.

Non mi piace riconoscere le mie debolezze e perpetrare nell’errore convinta che tanto ormai non importa più a niente e a nessuno, tanto meno a me.

Non mi piace guardarmi allo specchio, da nessuna prospettiva.

Non mi piace parlare, perchè vorrei dire di più ma non posso.

Non mi piace dormire, perchè non mi riposo e i miei sogni non mi piacciono.

Non mi piace dire la verità perchè fa male e stavo male anche senza dirla, anche solo pensandola.

Non mi piace far intristire gli altri, ma mi viene da piangere quasi tutti i giorni.

Non mi piace niente, non mi piace niente, non mi piace niente e non mi piace niente.

Penso sempre la stessa cosa tutti i giorni e devo solo aspettare, sperando di riuscire a raggiungere l’ultimo obiettivo.

E basta. Non mi piace niente, non voglio niente.

Annunci